Processo partecipato "Giardini Rifiuti Zero"

Il processo in sintesi

A luglio 2017 la Regione Emilia-Romagna ha selezionato la proposta di progetto partecipato “Giardini Rifiuti Zero”, presentata dall’Unione Pedemontana Parmense,  (Comuni di Felino, Sala Baganza, Collecchio, Traversetolo e Montechiarugolo), su proposta de coordinamento ReteParmaRiusa, nell’ambito del Bando 2017 a sostegno dei processi di partecipazione, in base alla L.R. n.3/2010.
Questo lo Schema di Progetto.

 

E’ stato così avviato un processo, a cura della società Esperta srl, per la progettazione partecipata di un regolamento comunale per il compostaggio domestico, comprensivo della definizione di un servizio a supporto delle famiglie che praticano il compostaggio domestico. In particolare gli obiettivi generali del Percorso Partecipato erano:

 

  • Condividere informazioni e dati tra le Amministrazioni Comunali
  • Coinvolgere i cittadini, a partire da coloro che praticano il compostaggio
  • Raccogliere presso gli utenti le esigenze maturate in vari anni di compostaggio domestico
  • Aprire un confronto sulle esigenze/problematiche dei potenziali utenti del servizio
  • Raccogliere buone pratiche ed altre esperienze già avviate sul territorio
  • Predisporre e valutare diversi scenari in relazione al numero di utenti previsti, alla tipologia del servizio, alla riduzione dei quantitativi raccolti, ecc.

Un ruolo importante nel Processo partecipato è stato ricoperto del Tavolo di Negoziazione: la prima riunione si è tenuta il 14 Settembre 2017 presso la Sala del Consiglio del Comune di Felino.

 

Tutta la documentazione ufficiale relativa al Processo Partecipato Giardini Rifiuti Zero è reperibile QUI